JACK NICHOLLS: Domande e risposte dall'apertura di Città del Messico

Penso che probabilmente abbiamo lasciato Città del Messico con più domande che risposte, dopo un divertente round di apertura della stagione. Ecco due domande a cui non abbiamo avuto risposta e due a cui abbiamo assolutamente risposto.

Mexico City start

[translation.provider.message.aws]

Domanda: Il ritmo di DS?

DS PENSKE aveva creato una supersquadra prima di questa stagione. La loro formazione di piloti Stoffel Vandoorne/Jean-Eric Vergne è potente: il campione in carica e l'unico doppio campione di Formula E sotto lo stesso tetto. Tutti i segnali dei test pre-stagionali indicavano che il propulsore DS era potente, con le DS' e le Maserati MSG Racing che erano in cima alla classifica generale.

LEGGI ANCHE: Otto cose che abbiamo imparato a Città del Messico

Poi arriviamo a Città del Messico e Vergne è comodamente in testa alle libere 1 ed è secondo nelle libere 2, con Vandoorne quinto in entrambe, e c'è un grande sospiro di sollievo da parte di persone come me che dovrebbero sapere cosa sta succedendo, perché la squadra che abbiamo indicato come la chiara favorita sembra davvero essere la netta favorita. Poi sono avvenute le qualifiche. Si sono schierati 11° e 14° e Vandoorne è riuscito a farsi strada solo per raccogliere un punto solitario in decima posizione alla fine dell'E-Prix.

Allora, dov'era il loro ritmo massimo? Sono state fornite molte ragioni, ma il fatto di fondo è che non hanno messo tutto insieme quando era importante, il che è stata una vera sorpresa. Diriyah sarà un grande fine settimana.

Risposta: Hughes è bravo

Ho seguito le auto da corsa della prima stagione di Jake Hughes, quando ha vinto il campionato BRDC di Formula 4 2013 nel Regno Unito. È un grande tifoso dell'Aston Villa, una squadra di calcio della Premier League, e lo abbiamo portato al loro stadio Villa Park per intervistarlo per la copertura televisiva.

Lui aveva 19 anni, io 23 e anche allora era un giovane fiducioso e affabile. Più di me! Il punto è che, nonostante lo conoscessi da un decennio e avessi visto le sue ottime prestazioni nelle categorie junior, ero ancora scettico sulla sua capacità di entrare e esibirsi in un campionato di questa qualità.

RIEPILOGO: Tutti i momenti chiave dell'E-Prix di Città del Messico

Non ha mai avuto il sostegno finanziario nella sua carriera da junior per diventare un vero leader una volta entrato nella FIA Formula 3, quindi non ha mai potuto davvero dimostrare cosa poteva fare al resto del mondo. Sicuramente si è dimostrato valido a Città del Messico, però.

Il pilota NEOM McLaren si è qualificato con un ottimo terzo posto al suo debutto, combattendo per il secondo posto con Lucas di Grassi del team Mahindra Racing per la maggior parte della gara, e poi finire quinto è stata una prestazione incredibilmente forte, che ha posto fine a qualsiasi dubbio sulle sue capacità.

Jake Hughes McLaren

Domanda: Evans e Mortara sono nella lotta per il titolo?

Mitch Evans è arrivato secondo e quarto nelle ultime due stagioni di Formula E, Edo Mortara è arrivato terzo e secondo, ma i quasi uomini della serie sono stati evidenti per la loro assenza al comando a Città del Messico, mentre cercano finalmente di conquistare il titolo.

Ho già accennato ai problemi relativi a DS PENSKE, ma è stata una storia simile al Maserati MSG Racing. Il loro propulsore è lo stesso di DS e nei test pre-stagionali sono apparsi veloci, in particolare con Maximilian Guenther al volante, ma in Messico non c'era ritmo.

Mortara è arrivato sesto nelle prove libere 1, ma quella è stata l'unica volta in cui una Maserati è stata tra i primi dieci in qualsiasi sessione per tutto il weekend. La squadra MSG Racing che guida le vetture Maserati è la squadra Venturi dell'anno scorso con un nuovo nome, e il loro team di ingegneri è uno dei migliori in griglia, quindi non mi aspetto che debbano lottare ancora a lungo, se riescono a sbloccare l'indubbio ritmo della vettura.

Allo stesso modo, Evans e Jaguar TCS Racing hanno avuto un fine settimana miserabile. Evans ha avuto un problema di affidabilità venerdì e Sam Bird ha fatto a malapena qualche giro ed è crollato all'inizio della gara, ma c'erano alcuni segnali promettenti per Evans. È stato il quarto più veloce nelle prove libere 2 e Sebastien Buemi con la Envision motorizzata Jaguar è arrivato ai Duels.

Quindi, c'è ritmo nel pacchetto, è solo che Jaguar riesca a raggiungere il massimo dell'affidabilità e poi sbloccare la velocità. Sia per Evans che per Mortara, Diriyah sarà un grande weekend per le loro speranze di campionato.

Risposta: Le auto Gen3 possono correre

Non c'era dubbio che le auto Gen3 sarebbero apparse veloci in pista. Pneumatici più leggeri, molto più potenti e più duri garantivano che i piloti avrebbero combattuto di più contro le auto, ed era molto divertente da guardare.

Ma con la frenata più efficiente di questa vettura, si temeva che con zone di frenata più corte il sorpasso sarebbe stato più difficile. Anche se sembra che fare una mossa sia un po' più difficile, è comunque più che fattibile, come abbiamo visto sul campo.

Pascal Wehrlein di Porsche è passato dal sesto al secondo posto e il battibecco tra Di Grassi, Hughes, Andre Lotterer, Sebastien Buemi e Antonio Felix da Costa nelle fasi finali per l'ultimo posto sul podio è stato molto divertente. Sono entusiasta di vedere ancora tanta azione come questa nel resto della stagione.